-

Nel segno di Giorgio Onesti

Guido Porrati | 03/11/2016 Stampa STAMPA
Invia INVIA
Invia questa pagina a:


INVIA

Guido Porrati, titolare della bottega ParlaComeMangi di Rapallo, ha scritto queste righe sulla sua pagina facebook. Le riportiamo integralmente

Nel segno di Giorgio Onesti

Sono fiero ed onorato. Domenica 6 Novembre a ParlaComeMangi Bottega Italiana verrà assegnato durante l'edizione 2016 dello storico Evento Gastronomico Golosaria Milano creato dal giornalista Paolo Massobrio un riconoscimento intitolato a Giorgio Onesti.

Giorgio fu una vera e propria epifania per me 21enne, quando lo incontrai per la prima volta nel 1991 proprio a Genova con il suo Vipore Gastronomia; sentirlo parlare, vedere ed assaggiare quei prodotti ai più sconosciuti provenienti dagli angoli più remoti delle province italiane mi fecero innamorare di una idea nuova del mio Mestiere.

Giorgio conosceva l'Italia palmo a palmo, ha saputo scovare per primo, in tempi non sospetti, quello che oggi "riempie la bocca" di tutti noi: il vero artigianato gastronomico, quando a farla da padrone erano Galbani, Vismara, Barilla, Saclà, Buitoni... Tutti noi dobbiamo essere riconoscenti a Giorgio Onesti, che ha rivoluzionato l'Italia gastronomica, spargendo semi fecondi che ancora oggi sono portati dal vento dell'avanguardia. Evviva le botteghe, evviva chi s'arrischia e vive di passioni. Grazie Paolo Massobrio per aver celebrato finalmente il Padre delle Botteghe e degli Artigiani moderni.