-

Danieli "Il forno delle Puglie"

L'archetipo del tarallo

Danieli

Il tarallo, forse dal latino abbrustolire o dal greco “daratos”, “sorta di pane”, trova una delle massime espressioni nei tarallini pugliesi, diffusi in Italia ancora prima di quelli napoletani. L’olio del Tavoliere di Puglia è il requisito essenziale, mentre la forma è piccola, liscia e spesso si accompagna a semi di finocchietto o di peperoncino.

La codifica perfetta di questo meraviglioso prodotto è nelle mani di un gruppo di giovani appassionati di Bitonto dove viene proposto in diverse maniere, preparato a mano come vuole l’antica ricetta e solo da materie prime selezionatissime.

Ecco allora i taralli classici, taralli aromatizzati (alla cipolla, al finocchio, al peperoncino, alla pizza e al pepe nero); taralli dolci glassati con zucchero e albume; taralloni e altri formati come nodini, bracciali, trecce e intorchiati (tutti col medesimo impasto friabile).

Da non perdere poi il pane pugliese, le bruschette, le frise, le friselline e la focaccia (al pomodoro, alle cipolle, alle zucchine, alle melanzane, con pomodoro e olive). Nel periodo natalizio producono le cartellate, frittelle dolci di pasta, proposte al vincotto o al miele. La tradizione vuole che questi dolci, data la loro particolare forma, rappresentino le fasce in cui venne avvolto Gesù Bambino.

Indirizzo

I TRAV. VIA MOLFETTA SN
BITONTO (BA)
PUGLIA

Telefono

0803746726

E-MAIL

info@ilfornodellepuglie.it

WEB

www.ilfornodellepuglie.it