-

Le prime adesioni eccellenti per Milano

Il Golosario | 27/06/2017 Stampa STAMPA
Invia INVIA
Invia questa pagina a:


INVIA

L'attesa è importante, e le prime presenze confermate lo dimostrano

Le prime adesioni eccellenti per Milano

È già folto il gruppo di artigiani del gusto che ha inviato la propria adesione per essere a Golosaria Milano. Fra questi spicca l’Antica Corte Pallavicina dei fratelli Spigaroli, coi suoi culatelli, ma anche il mastro dolciere Pepe, con i panettoni da primato e Giuseppe Triolo (nella foto) coi suoi cannoli spaziali. In pole position anche Giotto, che i panettoni li sforna nel carcere di Padova e poi Infermentum, straordinaria realtà veneto dei lievitati.

Dopo il debutto dello scorso anno torna Solleone Bio, mentre una presenza costante sarà Guffanti, il grande affinatore di formaggi di Arona e Colimena, coi suoi prodotti ittici conservati. E coi formaggi ecco le mostarde della Gastronomia Contini di Cremona, ma anche il RisodiNori di Collobiano e i prodotti a base di funghi di Ghiotto.

Sono poi tante le novità che per la prima volta si affacciamo a Golosaria: il Caseificio di Seggiano, le Officine Dolcelatte, Atalia e Chocomoments, l’azienda agricola Teresina e l’exploit di Valli del Bitto Benefit, finalmente con noi. Quindi le straordinarie creme di nocciola di Luca Di Piero del centro Italia, il pastificio dei Profeti che arriva dalla Sardegna. E c’è anche il caffè ufficiale di Golosaria, quest’anno, ovvero Diemme Caffè di Padova, che ha una straordinaria storia da raccontare.