-

I Vini Top Hundred sul palco di Golosaria

Golosaria | 14/09/2017 Stampa STAMPA
Invia INVIA
Invia questa pagina a:


INVIA

Domenica 12 la cerimonia con le 100 nuove cantine selezionate da Paolo Massobrio e Marco Gatti

I Vini Top Hundred sul palco di Golosaria

La sfida è diventata sempre più difficile, ma Paolo Massobrio e Marco Gatti, i due giornalisti con il papillon ce la fanno ogni anno, con sorpresa: individuare 100 cantine nuove con un vino che possa salire agli onori del miglior vino d’Italia. Sono i Top Hundred di Papillon, che saliranno sul palco di Golosaria, domenica 12 novembre, per la prima volta, perché da 15 anni, non viene mai premiata la cantina degli anni precedenti.

Quest’anno, ad esempio si registra l’exploit della Sicilia, davvero ricca di novità, così come il dinamico Triveneto. E’ lo specchio dell’Italia enoica a cui sono stati aggiunti, dallo scorso anno, i "Fuori di top". Si tratta in questo caso di cantine, per lo più piccole o piccolissime e spesso nuove, con vini eccezionali scoperti a chiusura della selezione effettuata con degustazioni collettive.

In questo caso i 30 vini, sono stati promossi direttamente sul campo o da Massobrio o da Gatti, quindi senza passare dalle degustazioni plenarie.

A completare il quadro la scelta di 25 Cantine del cuore ossia Ever Green che rappresentano quelle realtà storiche, già premiate con il Top Hundred, ma che vivono un costante miglioramento della loro offerta. E come cantine, in questo caso (quindi la produzione complessiva dei vini) meritano una citazione a sé stante. 

Come ogni anno, il riconoscimento dei Top Hundred ha anche i top dei Top, ossia l’eccellenza per ogni categoria. Per i vini bianchi è l'Adarmando di Tabarrini di Montefalco (Pg); per i rossi, il vino Hurlo di Garbole di Tregnago (Vr); per gli spumanti il Franciacorta Brut “Simbiotico” di Villa Crespia di Adro (Bs); per i passiti il Moscato di Noto “Notissimo” di Riofavara di Ispica (Rg).

Clicca qui per consultare l'elenco completo.