-

La via del formaggio fra le novità di Golosaria

Golosaria | 07/03/2018 Stampa STAMPA
Invia INVIA
Invia questa pagina a:


INVIA

Ricca la presenza di produttori caseari d'eccellenza. Da Nord a Sud.

La via del formaggio fra le novità di Golosaria

Cresce la pattuglia dei produttori di formaggio a Golosaria e in Monferrato i visitatori della rassegna avranno la possibilità di conoscere tante new entry. Da Bossolasco arriva le Tuma di pecora delle Langhe di Christine Draps ottenute dal latte di pecore allevate con fieno bio; quindi Don Martino, una realtà che appartiene all’associazione di produttori Piacere Italia e che in Golosaria offrirà un campionario dei suoi formaggi di latte vaccino ottenuti nel caseificio in Puglia, tra cui spiccano paste filate e burrate.

In tema paste filate arriverà, reduce dal grande successo di Golosaria Milano, approda a Casale Ella Freschi di Bufala che da oltre mezzo secolo è impegnata nella produzuione di mozzarelle di bufala, con una peculiarità come le mozzarelle di bufala affumicate. I fratelli Ferrara di Protal si confermano grandi selezionatori di formaggi e a Golosaria lanceranno una selezione di ottimi formaggi trentini e piemontesi. Sempre dal Piemonte si riconferma la presenza di Selezione Formaggi d'Alpeggio Piemontesi che da sempre conquista il pubblico di Golosaria con Testun, Seirass e una mitica Raschera. Ma anche il castello di Uviglie, dedicato al vino, avrà un'appendice food imperdibile. Tra gli espositori, anche La Poiana e il loro Castelmagno d'antologia.