-

Serralunga di Crea

SABATO E DOMENICA

Serralunga di Crea

eventi 

SABATO

• dalle 17 presso la Tenuta Tenaglia aperitivo “dell’Avvocato” (Grignolino e Champagne) con il barman del Caffè degli Artisti. Visite guidate alla Cantina storica, a partire dalle 11 e fino alle 17 e degustazione dei vini. Nel pomeriggio sarà possibile inoltre passeggiare tra le vigne della Tenuta e intorno al Sacro Monte di Crea (passeggiata libera compatibilmente con le condizioni del terreno).

dalle ore 20 - “Spontaneamente”
Le erbe di campo tra le terre di Grignolino
Per tutto il weekend di Golosaria (pranzo e cena di sabato e domenica) il Ristorante di Crea - oltre alla classica proposta dei piatti - propone un menu di cui saranno protagoniste le erbe spontanee, in abbinamento ai vini della Tenuta la Tenaglia.
Tra i piatti proposti: tartare di fassona battuta al coltello con uovo poché e luppolo; spaghetti alla chitarra con pesto di mandorla e erba cent’occhi; misticanza di aeree di campo con selezione di formaggi della Valcerrina (Casa Costa di Murisengo e La Modina di Cerrina). Sablée di pistacchio con mousse all’acetosella. In accompagnamento: focaccia di ortiche.

DOMENICA

• dalle 11 presso il Ristorante di Crea aperitivo “dell’Avvocato” (Grignolino e Champagne) con il barman del Caffè degli Artisti e a seguire pranzo con erbe di campo.

- dalle 11 alle 18 presso la Tenuta Tenaglia sarà possibile visitare la cantina storica, passeggiare tra i vigneti e intorno al Sacro Monte (passeggiata libera compatibilmente con le condizioni del terreno) e degustare i vini.

info

Ristorante di Crea
piazza Santuario, 7 | tel. 0142940108 | info@ristorantedicrea.it
Referente: Ugo Bertana

luogo | Sacro Monte di Crea

Situato presso Serralunga di Crea, luogo documentato già dal XII secolo, il Sacro Monte di Crea è stato riconosciuto nel 2003 dall'Unesco come Patrimonio dell'Umanità; vi si venera la Statua lignea della Madonna col Bambino che la tradizione vuole essere stata portata a Crea da S. Eusebio vescovo di Vercelli nel 350 d.C. La particolarità del luogo sono le 23 stazioni dedicate alla vita della Vergine più numerosi romitori sempre costruiti sullo stesso colle. All'interno del Santuario si trovano opere di Gugliemo Caccia detto il Moncalvo e della figlia Orsola Caccia. Il complesso del Santuario è inserito nell'omonimo parco naturale.