Questo appunti sono tratto da un articolo apparso su IlGusto.it che ha destato non poche curiosità. Chiedete a quelli del ristorante Dei Bravi Ragazzi di Meda (è una cucina di strada) che hanno imparato a conoscere la franchezza di questi vini del Monferrato.

These notes are taken from an article published on IlGusto.it which aroused quite a bit of curiosity. Ask the Dei Bravi Ragazzi restaurant in Meda (also a true street kitchen); about what they have learned from these frank Monferrato wines.

In un paese-cartolina che è Cella Monte  ecco la famiglia Arditi, di nome e di fatto. Cinque fratelli: Fabrizio, Martina, Michele, Francesca e Mario, che hanno dato vita all’azienda Cinque Quinti, che evoca un solido patto famigliare. Eccoci dunque al primo assaggio con il Monferrato Bianco “Dedalo”, che da uve arneis in purezza. La Barbera del Monferrato Superiore “Roverò” 2017 si affina per 20 mesi in tonneaux. E qui senti proprio la “rosa” della Barbera, ma anche la mandorla che poi apre alla frutta rossa fresca. Solo acciaio, invece, per il Piemonte Barbera “Carisa” che al naso ha la polpa del frutto, l’abbraccio tipico della Barbera monferrina e poi quell’acidità che ti rincorre fino in gola.
Dal sodalizio autentico e genuino con il territorio, non poteva poi mancare il Grignolino. Quello dei fratelli Arditi prende il nome di Grignolino del Monferrato Casalese Bricco San Pietro “Solista” 2019. Ed è Top Hundred 2021.  Infine i due spumanti. Il Piemonte Chardonnay “Mariulin” 2019, una bollicina metodo Martinotti dalle omonime uve in purezza che ha la stessa fragranza della pesca. e lo Spumante Brut Metodo Classico Rosé “Austin” 2016 deriva invece da uve pinot nero in purezza che rimangono sui lieviti per almeno 30 mesi.

In the picturebook village that is Cella Monte, we find the Arditi ( courageous, in name and in fact) family winery. Five siblings: Fabrizio, Martina, Michele, Francesca and Mario, who gave life to the Cinque Quinti winery, name that evokes a solid family pact. So here we are at the first tasting with the Monferrato Bianco "Dedalo", made from pure arneis grapes. The Barbera del Monferrato Superiore "Roverò" 2017 is aged for 20 months in tonneaux. And here you really feel the "rose" of Barbera, but also the almond that then opens up to fresh red fruit. Only steel, instead, for the Piemonte Barbera "Carisa" that has the pulp of the fruit on the nose, the typical embrace of the Barbera monferrina and then that acidity that chases you down the throat. From the authentic and genuine association with the territory, Grignolino could not miss. That of the Arditi brothers is called Grignolino del Monferrato Casalese Bricco San Pietro "Solista" 2019. And it is Top Hundred 2021.  Finally, two sparkling wines: Piedmont Chardonnay "Mariulin" 2019, a Martinotti method bubbly from the homonymous grapes in purity that has the same fragrance of peach and Spumante Brut Metodo Classico Rosé "Austin" 2016, from Pinot Noir grapes in purity that remain on the yeasts for at least 30 months.

Galleria multimediale

hero trigger
hero trigger
hero trigger
hero trigger
hero trigger
hero trigger
hero trigger

Dove siamo

Contatti
Indirizzo

via Dante Barbano, 46
15034 Cella Monte (Alessandria)

Recapiti telefonici

Tel. 3791409381

vai al sito

I Prodotti

Contattaci

Richiedi informazioni o prenota un appuntamento per parlare con il nostro team