E' un onore ospitare un prodotto autentico e tradizionale che ci permetterà di scoprire un mondo, decisamente unico e scevro da ogni banalizzazione. Perché il tempo è capace di rendere grandi i prodotti. Ed è di questo che stiamo parlando.

It is an honor to host an authentic and traditional product that will allow us to discover a world, definitely unique and free from any trivialization. Because time is capable of making products great. This is what we are talking about.

Il Consorzio Produttori Antiche Acetaie fu costituito nel 1979 come Consorzio Produttori Aceto Balsamico Tradizionale di Modena D.O.P. assumendo l'attuale denominazione nel 2011. Fu fondato grazie all’intuizione di un gruppo di produttori familiari con un duplice scopo: promuovere la conoscenza di un prodotto dal gusto inimitabile al di fuori dei ristretti confini locali e diffonderne la cultura al fine di ottenere il riconoscimento comunitario per consentirne la commercializzazione. Il 17 Aprile 2000 l’Unione Europea ha attribuito la Denominazione di Origine Protetta all’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena. Il riconoscimento si è reso possibile grazie alle rigide regole previste dal Disciplinare di produzione e dal piano dei controlli che i produttori da sempre si sono autoimposti. L’Aceto Balsamico Tradizionale deve avere colore scuro, lucente e limpido, con una densità sciropposa, profumo persistente dovuto all’impiego dei legni aromatici per la stagionatura e un sapore particolare in cui l’agro e il dolce sono in perfetto equilibrio. Gli ingredienti del Balsamico sono due: il mosto d’uva e il tempo giacché dopo 12 anni si definisce “affinato”, mentre dopo 25 anni diventa “stravecchio”.

L’aceto Balsamico Tradizionale è una straordinaria ricchezza del territorio che viene tutelata e valorizzata in primis dal disciplinare che prevede l’impiego di mosto di uve tipiche in particolare lambrusco  trebbiano, fatto cuocere a fiamma diretta in caldaie a cielo aperto. La fermentazione, che inizia dalla botte madre, quella più grande, prosegue nelle botticelle che costituiscono una batteria almeno di cinque in legno. In una batteria devono essere presenti almeno due legni diversi: la scelta è tra rovere, castagno, ciliegio, gelso, ginepro e acacia. L’aceto passa dalla botte più grande a quella più piccola, deve sostare in batteria almeno 12 anni prima di essere prelevato dall’ultima botte, la più piccola. Prima della commercializzazione deve essere obbligatoriamente esaminato dagli esperti degustatori, essere imbottigliato solo nei centri autorizzati  con l'utilizzo di un unico tipo di bottiglia da 100 ml disegnata da Giorgetto Giugiaro, ognuna  numerata individualmente e fornita di sigillo di garanzia.

The Consorzio Produttori Antiche Acetaie was established in 1979 as the Consorzio Produttori Aceto Balsamico Tradizionale di Modena D.O.P. (Consortium of Traditional Modena Balsamic Vinegar Producers), taking on its current name in 2011. It was founded thanks to the intuition of a group of family producers with a twofold purpose: to promote the knowledge of a product with an inimitable taste outside the narrow local boundaries and to spread the culture in order to obtain the EU recognition to allow its marketing. On April 17, 2000, the European Union granted the Protected Designation of Origin to Traditional Balsamic Vinegar of Modena (Aceto Balsamico Tradizionale di Modena) thanks to the strict rules set forth by the production disciplinary and by the control plan that producers have always imposed to themselves Traditional Balsamic Vinegar must have a dark color, shiny and limpid, with a syrupy density, a persistent aroma because of the use of aromatic woods for aging and a particular taste in which sour and sweet are perfectly balanced. Balsamic vinegar has two ingredients: grape must and time:  after a minimum 12 years aging it is defined as "affinato", whereas after 25 years it becomes "stravecchio".

Traditional Balsamic vinegar is an extraordinary richness of the territory, it is protected and valued first of all by the disciplinary which provides for the use of must of typical grapes, in particular Lambrusco and Trebbiano, cooked with direct flame in open boilers. Fermentation, which starts from the mother cask, the largest one, continues in small casks which make up a battery of at least five wooden casks. In a battery must be present at least two different woods: the choice is among oak, chestnut, cherry, mulberry, juniper and acacia. Vinegar is passed from the largest cask to the smallest one, it must stay in the battery for at least 12 years before being taken from the last cask, the smallest one. Before being commercialized, it must be examined by expert tasters, it must be bottled only in the authorized centers with the use of a unique type of 100 ml bottle, designed by Giorgetto Giugiaro, each one individually numbered and provided with a guarantee seal.

Galleria multimediale

hero trigger
hero trigger
hero trigger
hero trigger
hero trigger
hero trigger
hero trigger
hero trigger
hero trigger
hero trigger
hero trigger

Dove siamo

Contatti
Indirizzo

via Ganaceto, 134
41121 Modena (Modena)

Recapiti telefonici

Tel. 059395633

vai al sito

I Prodotti

Contattaci

Richiedi informazioni o prenota un appuntamento per parlare con il nostro team