Virginia e nonno Franco, una storia che meriterebbe un libro. Virginia che si affaccia al mondo del vino seguendo l'intuirne del nonno che crede nel valore della vena del gesso e delle altitudini di Casola Valsenio dove far crescere grandi vini. Sembra una storia contemporanea, che è sull'attualità. Assaggiate i loro vini iconici e ci direte

Virginia and grandfather Franco, a story that would deserve a book. Virginia who approaches the world of wine following the intuition of her grandfather who believes in the value of the chalk vein and of the altitude of Casola Valsenio, there great wines can be made. It sounds like a contemporary story, that's about the present day. Taste their iconic wines and you will tell us.

Nel 2014 Franco Tozzi, imprenditore nel settore delle energie rinnovabili, decise di ristrutturare l'azienda agricola di proprietà e, con l'aiuto delle nipoti, in particolare Virginia, di avviare la coltivazioni delle uve autoctone albana e sangiovese, accanto a pinot nero, merlot, incrocio Manzoni e chardonnay, nel territorio natio di Casola Valsenio. Sono nati così cinque vini, dedicati ai cinque nipoti, tutti ricchi di personalità. Abbiamo apprezzato il Sangiovese superiore, un vino austero con note di ciliegia, grafite e spezie, ma anche il rosato frizzante Bidibidì, con profumi dolci ed erbacei, capace di mostrare una certa complessità.
 

A meritarsi il Top è però l’Albana di Romagna Secco “Tantalilli” 2019, di colore dell’oro splendente. Al naso offre note di pesca melba, ma anche carrube e spezie accompagnate da frutti esotici come il mango, ed evidenti note minerali. In bocca è pieno, rotondo, con quell’acidità felice che si esprime proprio come in un frutto e un finale sapido che invita a bere. Realizzano anche un Albana passito chiamato Ally e nella degustazione dei vini di Romagna è emerso pure un ottimo Pinot nero che promette bene.

In 2014 Franco Tozzi, an entrepreneur in the field of renewable energies, decided to restructure the farm he owned and, with the help of his granddaughters, in particular Virginia, to start the cultivation of the autochthonous grapes albana and sangiovese, alongside pinot noir, merlot, Manzoni crossbreed and chardonnay, in his home place of Casola Valsenio. Thus were born five wines, dedicated to the five grandchildren, all rich in personality. We appreciated the Sangiovese superiore, an austere wine with notes of cherry, graphite and spices, as well as the sparkling rose Bidibidì, with sweet and herbaceous aromas, capable of showing a certain complexity.
 

However, the one who deserves the Top is the Albana di Romagna Secco "Tantalilli" 2019, with a bright gold color. The nose offers notes of peach melba, but also carob and spices accompanied by exotic fruits such as mango, and evident mineral notes. In the mouth, it is full, round, with that happy acidity that comes through just like a fruit and a savory finish that invites you to drink. They also make an Albana passito called Ally and in the tasting of wines from Romagna also emerged an excellent Pinot noir which shows good promise.

Galleria multimediale

hero trigger
hero trigger
hero trigger
hero trigger
hero trigger
hero trigger
hero trigger
hero trigger
hero trigger
hero trigger
hero trigger
hero trigger
hero trigger
hero trigger
hero trigger

Dove siamo

Contatti
Indirizzo

via Renzuno, 16
48032 Casola Valsenio (Ravenna)

Recapiti telefonici

Tel. 0544529172

vai al sito

I Prodotti

Contattaci

Richiedi informazioni o prenota un appuntamento per parlare con il nostro team