Golosaria Milano è una grande manifestazione suddivisa in varie aree. Ecco come vivere al meglio l'evento

Golosaria Milano nasce da un libro, IlGolosario e dal suo corrispettivo su web, ilgolosario.it, polo di riferimento nel mondo del gusto per conoscere e incontrare produttori, vignaioli e ristoratori ma anche discutere tendenze e idee. Golosaria Milano è la tre giorni - da sabato 5 a lunedì 7 novembre 2022 - dove tutto questo movimento, di persone e di idee, si mette a  confronto, in un luogo fisico, l'Allianz Mico Congressi, che si può leggere anche attraverso le diverse aree che ne rappresentano le varie anime.

AGORÀ. Si tratta del palco principale della rassegna che ogni anno si apre con un talk show dedicato al tema della rassegna che quest'anno sarà "Il gusto della distinzione". Qui però sfileranno anche i premiati: botteghe, ristoranti e cantine.

FOOD. La parte più ampia della rassegna, che accoglie i produttori di cose buone selezionati da IlGolosario e i nostri partner storici. Dove fare i nostri acquisti, borsa (di Golosaria) alla mano.

WINE. Questo è lo spazio che accoglie le cantine selezionate negli anni da Paolo Massobrio e Marco Gatti dove conoscere le etichette e incontrare i vignaioli.

MIXO. La fiera nella fiera. La novità del 2022. Uno spazio tutto dedicato alla mixology e alle nuove tendenze del bere miscelato, che vedono eccellenze italiane grandi protagoniste.  

ENOTECA L'EMOZIONE DEL VINO. Il grande banco d'assaggio di Golosaria con oltre duecento etichette selezionate  direttamente dai vent'anni di Top Hundred, il premio ai 100  migliori vini d’Italia (+40 Fuoriditop)

PETRALAB. La farina protagonista  in pasticceria, nella panificazione e nella pizza contemporanea  invita i suoi Maetri per dialogare con il pubblico degli appassionati  di  lievitati e lievitazioni.

CUCINE DI STRADA.  Lo street food  di qualità che nasce dall'esperienza dei produttori e dei  ristoratori di Golosaria. Aperta durante tutta la durata della manifestazione.

WINETASTING. Non solo  degustazioni guidate ma un vero e proprio confronto tra chi assaggia, giornalisti e sommelier professionisti, e il pubblico della manifestazione.

SHOWCOOKING. Gli chef del Golosario si confrontano con i prodotti in rassegna, li interpretano  e li rielaborano in ricette della tradizione e dell’innovazione.