-

Castello di Gabiano

#castelloaperto #wine
SABATO E DOMENICA

Castello di Gabiano

EVENTI

SABATO E DOMENICA
• visite guidate al castello di Gabiano (le cantine medievali, il cortile d’onore, il giardino sospeso dei tre orologi, la sala delle armi, la sala di Matilde Giustiniani, la sala da pranzo, la torre panoramica, il parco all’italiana e il labirinto di siepi di bosso) gratuite per massimo 25 persone (con turni di 1 ora, consigliata la prenotazione; al raggiungimento del numero massimo di 25 persone per turno, non potranno essere aggiunti altri partecipanti)

• degustazioni e acquisti dei vini della tenuta nell'emporio del castello

• Cena sabato 16 e pranzo domenica 17 con menu per Golosaria presso il ristorante del castello - agriturismo "3 orologi"
Piatti proposti: tartare di Fassone razza piemontese (presidio Slow Food) e orto nostrano; flan di broccoletto su crema alla toma locale; ravioli Zucca&Amaretto saltati con salame croccante al Barbera; arrosto della vena al vino bianco “Corte” con contorno di ratatouille di verdure; panna cotta alle fragole.
È richiesta la prenotazione anticipata I tel. 0142945004 - cell. 3934658162 I accoglienza@castellodigabiano.com

QUANDO E INFO

visite guidate | SABATO E DOMENICA - ore 10 - 11 - 15 - 16 - 17
emporio | SABATO E DOMENICA dalle ore 10 alle 12 e dalle ore 15 alle 18

Castello di Gabiano | via San Defendente, 2 | tel. 0142945004 | www.castellodigabiano.com
info prenotazioni: Katia Gazzola, responsabile eventi & ospitalità Castello di Gabiano | accoglienza@castellodigabiano.com

luogo | Castello di Gabiano

Il castello di Gabiano fu fondato direttamente da Aleramo, primo marchese del Monferrato, già nell'VIII secolo. È tuttavia dal 1164, con l'investitura di Guglielmo II del Monferrato per mano di Federico I, che il castello diventa nodo strategico per il Monferrato. Dopo alterne vicende, negli anni Venti Matilde Giustiniani Durazzo-Pallavicini iniziò un’opera di restauro che riportò all’antico splendore i torrioni a pianta quadrata e circolare, i magnifici cortili interni, i pozzi e innumerevoli scorci. Oggi il castello è sede di importanti attività culturali e di un'azienda vitivinicola.

In collaborazione con

Con il patrocinio di

Partner eventi












Media partner