-

Il grande gioco: #panealcastello

Giocare, divertirsi e scoprire un progetto di inclusione sociale che parte dal pane: ecco il cruciverba che animerĂ  le location dell'evento

Il grande gioco: #panealcastello

Dopo il successo dello scorso anno, legato ai camminatori in Monferrato, Golosaria insieme ad Evolvere, azienda leader nella generazione distribuita dell'energia, propone un altro gioco rivolto alle tante persone che visiteranno la rassegna nel weekend.

La novità, importante, di quest'anno è lo scopo dell'iniziativa: far conoscere il progetto Alimentare, Watson!, lanciato dall’Associazione di Promozione Sociale Cambalache, destinato al reinserimento lavorativo delle persone in difficoltà e, contemporaneamente, contribuire a sostenere un percorso di tirocinio formativo in aziende di panificazione. Il corso attivato più recentemente è stato dedicato proprio al pane, prodotto – ed è questo un altro tassello importante del progetto – con la farina di grano San Pastore, una varietà recuperata da pochi anni in una logica di filiera a chilometro zero.

Il cruciverba di Golosaria

Il funzionamento del gioco di Golosaria è semplice. Agli stand allestiti a Casale Monferrato e Uviglie e dedicati all'iniziativa si potrà ritirare una mappa con un mini cruciverba: le soluzioni ai sette quesiti si possono trovare tra le location della rassegna. Il cruciverba sarà quindi riconsegnato nelle due sedi principali della manifestazione (Casale e Uviglie) oppure inviato via Whatsapp al numero 335460794.

Le schede consegnate o inviate, al pari della farina, serviranno a preparare un “pane" della solidarietà che si tradurrà nel contributo che Evolvere, partner del gioco, metterà a disposizione per un tirocinio formativo tra quelli previsti al termine del corso. E per chi consegnerà manualmente la scheda al desk di Golosaria a Casale Monferrato e Uviglie è previsto anche un omaggio (fino a esaurimento scorte) della materia prima di tutto il corso: la farina di grano San Pastore.

Con l'hashtag #panealcastello sarà possibile raccontare su Instagram e Facebook la giornata a Golosaria, nelle tappe del gioco, svelare suggerimenti (ma senza esagerare) o idee, condividere le foto per comporre il puzzle della giornata. Lunedì 1° aprile sul sito e sulle pagine social della rassegna sarà possibile leggere il risultato complessivo dell'iniziativa, le risposte alle curiosità del gioco e i profili dei protagonisti che per primi avranno risolto il gioco.

Il Progetto Alimentare, Watson! 

A marzo ha debuttato il primo percorso di Alimentare, Watson!, il progetto lanciato dall’Associazione di Promozione Sociale Cambalache in collaborazione con l’Azienda Agricola Elilu di Castelnuovo Scrivia assieme al Consorzio Nazionale Produttori San Pastore e al gruppo panificatori del Pane Grosso di Tortona, oltre a un'ampia rete di partner pubblici e del Terzo Settore, volto a favorire l’inclusione sociale dei soggetti più svantaggiati e a rischio marginalità.

Dieci le persone coinvolte, una classe mista di italiani e stranieri nell’ottica di puntare alla crescita individuale. Dopo le prime lezioni teoriche, dedicate alle certificazioni HACCP e alla sicurezza sul lavoro, è iniziato il laboratorio, nei locali del panificio Nuovo & Antico di Alessandria. Lo sguardo è stato rivolto al lavoro e all’inclusione (al termine del percorso verranno attivati dei tirocini in aziende del territorio), ma anche alla sostenibilità e all’utilizzo dei giusti prodotti. Protagonista è stato infatti il grano antico San Pastore, una delle eccellenze del nostro territorio. Ma questo è solo l’inizio di Alimentare, Watson!, progetto realizzato con il contributo del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, in collaborazione con la Regione Piemonte: a marzo e maggio si terranno anche i due percorsi di avvicinamento all'orticoltura e apicoltura diretti a disoccupati over 50 e persone con disabilità.

Il Grano San Pastore 

La storia del San Pastore è iniziata nei primi del '900 grazie a Nazareno Strampelli, straordinario genetista italiano di fama mondiale che ne è il creatore. Dopo aver rischiato di scomparire (sorte comune a tante eccellenze Italiane), il San Pastore - grazie a un programma di innovazione europea di Regione Piemonte - inizia a essere recuperato in campo grazie alla caparbietà di un gruppo di agricoltori del tortonese che, supportati da Università del Piemonte Orientale, Comune di Tortona, Fondazione Morando Bolognini, Coldiretti Alessandria ed Elilu - Scuola di Multifunzionalità Agricola Familiare, si sono riuniti in un consorzio per tutelare e valorizzare la loro farina a km zero 100% San Pastore.



Questa farina diventa anche la materia prima del Pane Grosso di Tortona, proposto dal Gruppo Panificatori che hanno voluto aderire al progetto in una logica di filiera: si tratta di un pane di circa un chilo, ottenuto grazie a lievitazioni naturali realizzate al 100% con farina di grano San Pastore. Oggi sono decine i prodotti ottenuti da questa farina, dal pane alla pizza fino ai dolci tradizionali. Dopo due anni dall'avvio del progetto la farina 100% San Pastore è stata resa da pochi mesi disponibile al pubblico per poterla utilizzare nelle ricette di casa. Uno stand sarà presente anche a Casale Monferrato, nel castello nei due giorni di Golosaria.

Chi è Evolvere



Il Gruppo Evolvere è leader nella generazione distribuita di energia da fonti rinnovabili, primo assoluto con oltre 60.000 impianti fotovoltaici domestici di piccola taglia che fanno parte della più grande community energetica di prosumer in Italia. Sin dalla sua nascita si è impegnata nello sviluppo di soluzioni e servizi con l’obiettivo di costruire le comunità energetiche del futuro, basate su modelli di smart grid, per permettere lo scambio di energia tra privati e fornire servizi alla rete.

Evolvere è un unicum sul mercato italiano, attraverso un’offerta che unisce la fornitura di impianti fotovoltaici, sistemi di storage e servizi innovativi ad elevato valore aggiunto: dalla gestione degli impianti all’efficientamento della produzione e dei consumi dell’abitazione, attraverso soluzioni di smart home e smart energy come Eugenio, l’innovativo hub domestico interamente sviluppato dall’azienda. Dal 2017 Evolvere è diventata una B Corp, ambita certificazione internazionale riservata alle aziende fortemente impegnate in tematiche ambientali e sociali.