-

Tre pagine su Plus Magazine per raccontare la genesi di Golosaria

Golosaria | 25/09/2017 Stampa STAMPA
Invia INVIA
Invia questa pagina a:


INVIA

Dai 25 anni del Club di Papillon alla rassegna che raccoglie il meglio dell'Italia del gusto

Tre pagine su Plus Magazine per raccontare la genesi di Golosaria

Tre pagine intere dedicate al sottoscritto, dalla storia di questi 25 anni del Club di Papillon fino a Golosaria.

Mariangela Salvalaggio mi aveva intervistato prima delle vacanze, ma poi vedere questo spazio e l’approfondimento che viene dedicato è sempre un’emozione. Mariangela ha poi raccolto molto bene il senso della prossima edizione di Golosaria, che ha per titolo “Oltre il Buono”.

Oggi abbiamo compreso e conosciuto cos’è una cosa buona. Ma bisogna andare oltre: il cibo deve fare anche bene, deve avere dentro quella forza che deriva dalla terra, che già nell’Anno Mille, una santa come Hildegard Von Bingen evocava col nome di "viridità”.

Ebbene a Golosaria metteremo in scena tutto questo, perché il cibo è fatto per il nostro bene, non per l’edonismo fine a se stesso che conduce all’abuso del buono. La scommessa del futuro è già cominciata: è la scoperta della straordinaria biodiversità che ci circonda, che connota l’offerta di un paese che non si può omologare verso l’appiattimento, fosse anche verso l’alto (leggi "alta ristorazione”).