-

Dal Giappone a Golosaria: la penna di Sone Kiyoko e la creatività di Takashi Kido

Golosaria | 07/10/2015 Stampa STAMPA
Invia INVIA
Invia questa pagina a:


INVIA

Come ci vedono i giapponesi? E quanta Italia gastronomica c'è in Giappone? Lo scopriremo a Golosaria Milano

Dal Giappone a Golosaria: la penna di Sone Kiyoko e la creatività di Takashi Kido

Due protagonisti giapponesi quest’anno a Golosaria. Al talk show inaugurale, sabato alle 16.30, ospite d’eccezione sarà Sone Kiyoko vicedirettrice di “Ryoritsushin”, la rivista enogastronomica di riferimento del Giappone che guarda alle nuove tendenze della cucina e delle produzioni gastronomiche mondiali, dall’Italia agli altri paesi europei fino all’America e all’Australia. Paolo Massobrio e la nostra collaboratrice Motoko Iwasaki l’hanno invitata per capire come il Giappone guarda l’Italia del gusto.

Sempre dal Giappone, passando però per Torino, sarà ospite a Golosaria, dove porterà la sua cucina nell’area Master lunedì alle ore 11,30 
Takashi Kido. Il suo ristorante, Kido ism di Torino, è stata una scoperta dell’anno in corso che si è subito guadagnata la Corona radiosa del nuovo Gatti&Massobrio, il Taccuino dei ristoranti d’Italia, finendo addirittura ad essere giudicata come la miglior tavola di Torino. Ma il legame tra il Giappone e Golosaria ha in realtà radici ancor più solide: la rassegna è da diverse edizioni una tappa fissa del team di Isetan, uno dei maggiori operatori sul mercato giapponese degli alimenti di qualità.

In collaborazione con:

 

  • regione-lombardia.png
  • maestri-del-gusto.png
  • camera-torino.png

Main Sponsor

 

  • unicredit.png
  • lauretana.png

Sponsor

 

  • grana-padano.png
  • delonghi.png
  • braun.png
  • petra.png
  • kenwood.png