-

Le famiglie Lunelli e Cotarella a Golosaria

Golosaria | 09/07/2019 Stampa STAMPA
Invia INVIA
Invia questa pagina a:


INVIA

E tantissime cantine emergenti tra i Top Hundred di Paolo Massobrio e Marco Gatti

Le famiglie Lunelli e Cotarella a Golosaria

È assai raro trovare, in una manifestazione, una miriade di novità sconosciute al grande pubblico, ma dal potenziale qualitativo impressionante. Questo accade a Golosaria, grazie al lavoro svolto da Paolo Massobrio e Marco Gatti per selezionare ogni anno (e siamo arrivati al diciottesimo) i Top Hundred, ossia le 100 migliori cantine d'Italia, avendo cura di premiarne sempre di nuove. 

All'edizione milanese avremo dunque grandi nomi che, assieme, disegneranno la piantina dei grandi terroir italiani. Spumanti? Ci sarà la famiglia Lunelli (con i marchi Vini Lunelli e Bisol) ma anche la Cantina Gnavi Carlo (Erbaluce di Caluso). Dal Piemonte arriveranno i Barolo di Cascina Fontana e le Barbera di Franco Roero. Tra i rossi toscani, spiccano invece Ridolfi (Montalcino), Pomona (Chianti) e Lombardo (Montepulciano). E ancora, dal Veneto Tenuta Sant'Antonio; dall'Oltrepò Pavese Scuropasso e Giorgi. Se il sud è rappresentato da icone come Marisa Cuomo (Campania) e Serracavallo (Calabria), arriveranno a Milano anche grandi realtà bio come Fattoria La Rivolta, Ennio Ottaviani e Tenuta Stella. Illustre la presenza della cantina Famiglia Cotarella. 

Tra i volti noti per il popolo di Golosaria, torneranno i piemontesi Cantina Produttori di Erbaluce di Caluso, Bera, Abrigo Giovanni, Tenuta Montemagno; la lombarda Cantina di Quistello, la veneta La Cappuccina, e poi Poderi Sabbioni (Marche), Sanvitis (Lazio), Tenimenti Grieco (Molise), Villa Dora (Campania) e Baccellieri (Calabria). 

Novità assolute, da assaggiare una a una, saranno invece le lombarde Manuelina, La Piotta. Pellegrini Franco az. agr. e Marino Lanzini. Dal Piemonte debutteranno Tenuta Bricco San Giorgio, Bosco Pierangelo, Villa Felice, Borgo Moncalvo, Vigneti Repetto; dal Veneto Corte Quaiara e Ongaresca; dalle Marche Capecci Roberto az. agr., Nesci dalla Calabria e Tenuta Santo Spirito dalla Sicilia.

Ricordiamo infine tre realtà come il Consorzio Vino Doc San Colombano (Lombardia), l'Associazione Monferace (Grignolino) e il Buttafuoco Storico, che hanno scelto Golosaria per distinguersi sulla piazza milanese (e non solo). Ma le novità in arrivo sono ancora tante.