-

Tambass, il gioco del Monferrato!

Golosaria | 26/02/2020 Stampa STAMPA
Invia INVIA
Invia questa pagina a:


INVIA

Una mostra a Casale ne racconta il radicamento popolare

Tambass, il gioco del Monferrato!

Il  tambass (o tamburello a muro), nel Monferrato, è un elemento identitario della tradizione, quindi non solo sport, ma anche cultura radicata nella memoria storica di numerosi paesi di questo territorio. È uno sport di squadra dalle antichissime origine, che contempla grande fatica fisica e gesti spettacolari, praticato in ampi spazi: inizialmente nelle vie, nelle piazze, tra la gente, utilizzando spesso come muri di rimbalzo i bastioni dei castelli monferrini, poi in campi appositamente costruiti, gli sferisteri, le cui dimensioni nel tempo si sono via via modificate.

Il primo campionato ufficiale nel Monferrato è datato 1965. L’ultimo è attualmente in corso e registra sfide accese e molto partecipate tra numerosi comuni del circuito di Golosaria, quali Vignale, Moncalvo, Montemagno, Montechiaro, Castell’Alfero e Grazzano Badoglio. Al Castello di Casale Monferrato avrete la possibilità di respirare la storia di questa antica ma attuale tradizione sportiva grazie alla mostra allestita nella “Manica” della prima corte, che avrà 40 pannelli fotografici e diversi attrezzi storici.

Gli autori degli scatti sono Pier Giuseppe Bollo, ex giocatore, che ne racconterà la storia e l'aspetto tecnico, Giuseppe Prosio, giornalista, che cercherà la poesia e la nostalgia di un tempo passato, Sergio Miglietta, insegnante, che illustrerà il tamburello dei nostri giorni alla scoperta di emozioni nel volto degli spettatori e in quello dei giocatori. Ma non è tutto. Nella giornata di domenica, a Vignale Monferrato (ore 15), presso lo sferisterio “Cesare Porto”, si potrà assistere come spettatori ad una sfida dimostrativa di tambass.