-

Pane e salame: sì, ma quali?

Golosaria | 24/11/2020 Stampa STAMPA
Invia INVIA
Invia questa pagina a:


INVIA

A Golosaria Fiera Online una selezione per rendere questa accoppiata (ancor più) incredibile

Pane e salame: sì, ma quali?

Pane e salame è la merenda italiana con la M maiuscola. Perché è quella che ci ricorda l’infanzia, perché lo dicevano pure Albano e Romina (loro però ci mettono anche un bicchiere di vino), perché sono due elementi che si accompagnano alla perfezione.
A Golosaria Fiera Online, abbiamo entrambi i prodotti - di panetteria e di salumeria - che possono creare una merenda perfetta. 

Salumificio Dedomenici: siamo a Santa Margherita di Staffora, in un territorio di confine sulla via del Sale, dove i salumi sono affare di famiglia da secoli. Il salumificio Dedomenici attinge proprio da questa tradizione per il Varzi Dop come per il Salsicciotto, che è una rivisitazione del classico cacciatorino. La nostra preferenza va però alla Bondiola, una coppa di suino stagionata e preparata secondo un’antica ricetta che prevede, al termine della salatura, la macerazione nel vino. 


Salumificio Artigianale Thogan Porri: il Varzi è uno di quei salumi che hanno reso grande l’Italia e molto di questa storia si deve al salumificio Thogan Porri, che ha iniziato una produzione di qualità fin dagli anni Sessanta con l’idea di rifornire il negozio di Voghera. Uno dei nostri campioni preferiti. 


Corte di Brignano: l’asse è sempre lo stesso, quello dell’antica via del Sale. Non è un caso che qui si incontrino alcuni tra i massimi campioni del salame in Italia. Questa volta la scelta va sul fronte del Giarolo per il Nobile o, ancor meglio, per la sua versione più stagionata, il Cucito, che può vantare un doppio budello cucito manualmente. Straordinario. 


Podere Montizzolo: dall’Oltregiogo ci spostiamo nel cuore agricolo della Lombardia, in provincia di Bergamo per scoprire uno dei salami della nostra predilezione, il Salame del Montizzolo, che può vantare una vera e propria carta d'identità per certificarne origine e filiera produttiva. La variante da provare? Il loro prosciutto cotto, naturalmente.


Sergio Falaschi: la Toscana non poteva mancare in questa lista di grandi salumi e in questo caso andiamo a casa di una famiglia che incarna alla perfezione l’arte della macelleria e della norcineria: i Falaschi. Da Cinta Senese e Grigio allevati allo stato ottengono un prosciutto crudo da impazzire. Ma qui parliamo di salame e allora vai di finocchiona. 


Agricola Forte: Pasquale Forte è un imprenditore che ha sempre cercato l’eccellenza, con i suoi vini e con i suoi oli o con la parte di ospitalità del podere sulle colline di Castiglione d’Orcia. I salumi non sono da meno: preparati con carni di Cinta Senese allevati allo stato semibrado nel bosco sono semplicemente fantastici. 
 

Cuore di Pane Bio Il pane invece? A Golosaria Fiera Online abbiamo anche quello. Grazie a Irene Calamante, panificatrice appassionata a cui si deve buona parte del rilancio e della promozione del  pane grosso di Tortona prodotto con il raro grano San Pastore. Da provare e riprovare, dura svariati giorni.


Il Montanaro. Siete consapevoli che la tigella calda con il salame è una delle meraviglie del mondo? Allora siete capitati nel posto giusto perché in questo stand c’è un signore, Ilvano Prostati, salumiere in quel di Zocca, che è un vero e proprio maestro della tigella commercializzata con il marchio Il Montanaro. 


Vuoi fare subito una merenda con pane e salame?
Qui sotto i link per acquistarli

• Salumificio Dedomenici 
https://ordini.salumidedomenici.com/

• Salumificio Artigianale Thogan Porri
https://www.salamedivarzidop.it/

• Corte di Brignano
https://www.cortedibrignano.com/shop.html

• Podere Montizzolo
https://www.poderemontizzolo.it/

• Sergio Falaschi
http://www.sergiofalaschi.com/web/shop/

• Agricola Forte
http://www.podereforte.it/

• Cuore di Pane Bio
https://www.laboratoriocuoredipane.bio/labSite/

• Il Montanaro
http://www.ilmontanaro.it/sito2/

condividi

facebook twitter google plus LinkedIn