-

Paste e sughi: gli abbinamenti ideali

Golosaria | 01/12/2020 Stampa STAMPA
Invia INVIA
Invia questa pagina a:


INVIA

La pasta è l'elemento identitario del nostro Paese. Scopriamo le migliori artigianali, direttamente da Golosaria Fiera Online

Paste e sughi: gli abbinamenti ideali

La pasta, elemento identitario del nostro Paese, lo vogliamo attraversare con un filo ininterrotto da nord a sud. Direttamente da Golosaria Fiera on line ecco le realtà che esprimono al meglio i valori della tradizione italiana. Con un click.

4 Happiness
Qui, fashion, design e gusto italiano trovano la loro sintesi. UNO.61 nasce infatti dall'incontro tra il Maestro pastaio di fama internazionale Raimondo Mendolia e il famoso Sarto di Ginosa Angelo Inglese. Il risultato di questa collaborazione è così una una pasta di semola di grano duro di Altamura trafilata in oro, racchiusa in un packaging belle bello, quasi un regalo prezioso. Ha aspetto ruvido e poroso, tenace e profumata, capace di accogliere e trattenere il sugo con maestria. La consigliamo con i bisoli in salsa o con un ragù d'anatra.



Molino Ferrara
Grani antichi siciliani (Timilia, Russello, Perciasacchi, Margherito, Realforte, Senatore Cappelli, Maiorca), acqua di fonte e molitura a pietra all'interno di un antico mulino ristrutturato sono i capisaldi dell'eccellenza proposta da Carlo e Alessandro Ferrara. Declinata nella proposta di semole e di farine, e di una teoria di pasta artigianale. Sul podio, la Blu ottenuta da un blend di grani duri siciliani; la Verde da semola di grano duro Margherito e Russello; la Nera da semola integrale di grano Perciasacchi, Russello e Tumminia. Da abbinare con un sugo alla norma o un pesto al finocchietto selvatico.



Pastificio Agricolo Mancini
Dal campo alla tavola. Qui si produce pasta artigianale esclusivamente dal raccolto dei grani Levante, Maestà, Nazareno e più recentemente Turanico, coltivati nei terreni di proprietà che circondano l'azienda. Una filiera garantita e controllata in grado di regalare ogni anno – come il vino – caratteristiche organolettiche originali e uniche, secondo l'andamento naturale delle stagioni. Ogni confezione, infatti, riporta la relativa annata. C'è la linea classica (spaghetti, chitarre, linguine, bucatini, maccheroni…), la linea integrale (penne, fusilli, spaghetti), quella Grani Turanici (da grano Turanico) che annovera spaghetti, sedani e penne lisce. Il processo di produzione prevede rigoroamente trafilatura in bronzo e lenta essicazione su telai in legno. Da gustare con un ragù alla marchigiana, a base di carni di manzo, pollo e maiale.



Pastificio Artigiano Tradizionale Famiglia Martelli
A Lari, in un antico palazzo giallo come il colore dei loro pacchetti di pasta, si racconta di una generazione di pastai che si tramandano quest'arte da quasi un secolo. In principio, l'attenta selezione di grano duro di origine maremmana, quindi l'impasto della semola in acqua fredda, poi trafila in bronzo e la lenta essiccazione controllata a vista. Tra i formati spiccano i Fusilli di Pisa, ma non perdere anche i formati classici ovvero spaghetti e spaghettini, le mitiche penne lisce e i maccheroni di Toscana. Da abbinare ad un sugo zucca e salsiccia, o un pesto rosso di pomodoro e acciughe.



Pastificio Benedetto Cavalieri
Un secolo di storia per un pastificio artigianale che fin dalla sua origine ha messo a punto un metodo di produzione, definito “Metodo delicato”, che consente di non denaturare i valori nutritivi del buon grano duro, di custodirne il sapore e il profumo tipico e di assicurare una consistenza assolutamente naturale, tanto apprezzata, ancora oggi, dai “palati fini”. Oggi, la quarta generazione della famiglia Cavalieri declina la sua grande arte pastaia con ben 38 formati di pasta di semola di grano duro. Top, i celebri spaghettoni, quindi le famose Ruote pazze, fusilli, maccheroni, paccheri, rigatoni e le classiche orecchiette, anche nella versione orecchiette maritate. Da gustare con le cime di rapa, o con sugo di pesce fresco del litorale pugliese.



Pastificio dei Profeti
I valori trasmessi dai gesti sapienti legati alla pasta fatta a mano nelle case delle famiglie di Sardegna, rivivono in questo pastificio artigianale isolano, grazie all'impegno dei due fondatori, Gianluca Orru e Claudio Crisafi. Accanto alle antiche metodologie di produzione, la loro scelta si è indirizzata verso l'uso esclusivo di semole biologiche (varietà Svevo, San Carlo, Simeto, Saragolla, Cappelli). La gamma abbraccia i malloreddus, fregula, paccherucci rigati, monachelle, ruffi, fusilli, spaghetti e altri ancora. Da abbinare a rugu di salsiccia e sugo alle melanzane e pecorino.



Pastificio F.lli Setaro
L'arte bianca, in quel di Torre Annunziata, ebbe inizio nel XVI secolo con la costruzione dei mulini, opere idriche, e avvio dei primi pastifici artigianali. Come valida testimonianza di questa preziosa eredità culturale e produttiva, ecco l'attività pastaia della famiglia Setaro. Ancora oggi sono fedeli all'uso di semola di grano duro selezionata e di acqua di fonte, accanto a processi di essicazione che variano dalle 24 alle 120 ore a seconda del formato e del clima. Quasi un centinaio i formati proposti: cannolicchi, gnocchetti napoletani, penne, zitoni, organetti, spaghetti... Da gustare con un sugo “alla vesuviana” con olive e capperi (“chiapparielli”), o con fave e pancetta.



Gratifico - L'Arte della Pasta
Espressione virtuosa della antica tradizione della pasta fresca emiliano-romagnola, questo pastificio è anche rivelatore di innovazione nei processi di conservazione della pasta ripiena, grazie a ricerche svolte in collaborazione con l'Università di Bologna. Materie prime d'autore: Parmigiano Reggiano DOP 30 mesi, la Mortadella di Bologna IGP, le uova prodotte da allevamenti a terra, la selezione del migliore grano per le farine di semola e 00, le migliori erbe e verdure dai campi del territorio bolognese. Tutto declinato attraverso 16 paste fresche ripiene, 15 tipi di pasta all’uovo, 4 tipi di pasta all’ortica, 4 tipi di pasta di semola. Top, i cappelletti e i tortellini, i ravioli di carne, con spinaci o ai funghi. Quindi, i tortelloni con spinaci e al prezzemolo, oppure speck e rucola. Da abbinare ad un sontuoso ragù della tradizione, o con un filo d'olio Evo di Brisighella Dop e qualche grammo di Parmiggiano Reggiano.



Michelis Specialità Artigianali
È stato il primo laboratorio di pasta fresca ad ottenere la certificazione di filiera delle materie prime, grazie ad un protocollo aziendale che prevede solo uova fresche italiane di galline allevate a terra per la pasta all'uovo, carne bovina certificata di razza Piemontese, verdure di stagione e formaggi Dop per quella ripiena. Potrete scegliere tra pappardelle, fettuccine, tagliolini, plin, agnolotti, ravioli e tanto altro… Da abbinare ad un sugo ai funghi porcini o uno pomodoro e ricotta.



LINK STORE
4 Happiness
Molino Ferrara
Pastificio Agricolo Mancini
Pastificio Artigiano Tradizionale Famiglia Martelli
Pastificio Benedetto Cavalieri
Pastificio dei Profeti
Pastificio F.lli Setaro
Gratifico - L'Arte della Pasta
Michelis Specialità Artigianali

condividi

facebook twitter google plus LinkedIn