-

Con Lauretana: il nutrimento che fa bene

Golosaria | 18/09/2018 Stampa STAMPA
Invia INVIA
Invia questa pagina a:


INVIA

A Treviso l’occasione per parlare di come stare bene a tavola e all’aria aperta. Cominciando dall’acqua

Con Lauretana: il nutrimento che fa bene

Sport, idratazione, cibo. Il benessere si legge attraverso questi tre termini. Cominciamo a raccontarvelo partendo dall’acqua e da un gesto, bere, che spesso facciamo senza neppure rendercene conto. Eppure la giusta idratazione è alla base del nostro benessere. A Golosaria l’acqua ufficiale sarà Acqua Lauretana, partner storico di Golosaria.

Lauretana, con il suo residuo fisso di soli 14 mg/l, è l’acqua più leggera d’Europa. Questo residuo fisso così basso favorisce un'elevata diuresi, l’eliminazione dei residui del metabolismo, come urea e creatinina, e aiuta a prevenire la formazione di calcoli renali. A determinare il carattere puro e leggero dell’acqua Lauretana concorrono altri valori come la durezza totale di 0,44 °F che aiuta a prevenire la formazione di calcoli renali, la quantità di Sodio - 1,0 mg/l, che la rende indicata per le diete povere di sodio e favorisce l’idratazione. Il pH a 20° C pari a 6,3 che aiuta la digestione e previene i processi di ossidazione cellulare.

L’utilizzo dell’acqua è anche importante durante l’attività sportiva: “l’acqua - consigliano gli esperti Lauretana - va bevuta con regolarità, a piccoli sorsi durante tutta la giornata, deve essere equilibrata nelle sue caratteristiche organolettiche ma anche nel gusto e soprattutto va bevuta da tutti lungo l’intero arco della vita. Un’acqua, meglio se leggera, diventa un indispensabile supporto in ogni momento della giornata, in tutte le attività che affrontiamo”.

Dopo Golosaria Monferrato e Golosaria Bassano, Treviso sarà un altro tassello del grande racconto che si completerà con la prossima Golosaria di Milano a fine ottobre.