-

A Golosaria i sommelier del riso

Golosaria | 01/10/2015 Stampa STAMPA
Invia INVIA
Invia questa pagina a:


INVIA

Un progetto innovativo dedicato alla degustazione sensoriale del riso

A Golosaria i sommelier del riso

È il progetto innovativo di cinque appassionati: si chiama Acquaverde Riso e promette di cambiare completamente il nostro modo di vedere il riso. L’idea parte dall’enorme rispetto per questo cereale e dalla necessità di affrontarlo una degustazione tecnica accurata e precisa. Ecco perché cuore del progetto è il Metodo Gramegna, ideato da Davide Gramegna, patròn dell’osteria Rosso di sera di Castelletto sopra Ticino (No). Si tratta di un un metodo per la formazione e la certificazione di persone e soggetti in analisi sensoriale del Centro Studi Assaggiatori di Brescia e la configurazione del protocollo di degustazione attraverso una serie di studi, ricerche e sperimentazioni, durante le quali i dati sono raccolti attraverso una scheda in un software dedicato.

Saranno anche organizzati corsi che spaziano da quelli più brevi per gli appassionati a quelli dedicati a cuochi e addetti ai lavori fino alla formazione dei Giudici in analisi sensoriale. Inoltre Acquaverde Riso certificherà anche il livello qualitativo del prodotto e sarà data, gratuitamente, la possibilità ai cuochi che usano risi premiati e certificati, di fregiarsi di un documento da esporre, con il titolo di “Cuochi e riso di Qualità”.

Al riso italiano con caratteristiche positive e peculiarità uniche e assolute, verrà assegnato annualmente il premio “Antonio Tinarelli”, amico e scienziato del riso. A Golosaria si potrà avere un saggio del Metodo Davide Gramegna in area Master lunedì 19 ottobre alle 11,30.

In collaborazione con:

 

  • regione-lombardia.png
  • maestri-del-gusto.png
  • camera-torino.png

Main Sponsor

 

  • unicredit.png
  • lauretana.png

Sponsor

 

  • grana-padano.png
  • delonghi.png
  • braun.png
  • petra.png
  • kenwood.png